mercoledì 2 ottobre 2013

La torta del "bianconiglio"

E' una semplice torta di carote decorata con panna montata e mirtilli, ma mi piace immaginarla sulla tavola del Cappellaio Matto mentre serve il suo thè insieme ad Alice ed il Leprotto. In più i ciuffetti di panna ricorda la coda di un coniglio bianco. E le carote poi.... Non trovate?


Ingredienti:

  • 300 gr carote;
  • 300 gr di mandorle o farina di mandorle (preferibilmente mandorle);
  • 300 gr zucchero;
  • 4 uova;
  • 80 gr farina;
  • 10 amaretti secchi;
  • 1 bustina lievito;
  • panna montata;
  • mirtilli;
  • burro;
Pelate le carote e tritatele finemente in un mixer. Tritate anche le mandorle e gli amaretti insieme.
Lavorate in una terrina capiente i tuorli delle uova e lo zucchero con uno sbattitore. Aggiungete poi carote, mandorle e amaretti. Infine aggiungete la farina setacciata e lasciate riposare il composto 10 minuti. Montate a neve gli albumi e inglobateli nel composto con una frusta o con movimenti rotatori dal basso verso l'alto per non smontare gli albumi. Infine aggiungete il lievito. Cuocete in forno a 170° per una 40ina di minuti in una teglia rotonda appena imburrata. 
Lasciata raffreddare completamente la torta e tagliatela a metà per il lungo.
Per decorarla montate della panna con dello zucchero e con l'aiuto di una saccapoche, farcite la torta e create dei ciuffetti di panna sopra. Appoggiate dei mirtilli freschi, che se volete rendere più scenici, potete bagnare e coprire di zucchero di canna per dare un effetto "ghiaccio".



E come nelle migliori favole...


Jefferson Airplaine - White Rabbit



Nessun commento:

Posta un commento

Pagina Facebook



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...