giovedì 21 giugno 2018

Spaghettone Canossa Aglio, olio, peperoncino, colatura di alici e di insalta di pomodori

Oggi prepariamo un grande classico! L'aglio, olio e peperoncino. All'apparenza una ricetta banalissima ma che invece è parecchio insidiosa. Per prima cosa, quando si realizza una ricetta con così pochi ingredienti, bisogna prestare particolare attenzione alla qualità delle materie prime. Per cui ho utilizzato un peperoncino personalmente coltivato ed essiccato, un olio EVO pugliese di qualità, aglio e pomodori biologici ma soprattutto lo Spaghettone di Pasta di Canossa. La seconda cosa a cui stare attenti è la cremosità del piatto. Quando si prepara una pasta "bianca" il rischio è quello che risulti secca ed asciutta. Giocando con l'acqua di cottura invece, anche un AOP può risultare bello cremoso dalla prima forchettata all'ultima. Ho impreziosito il piatto con un piccolo trucchetto imparato dal mio "maestro" Antonino Cannavacciuolo. La colatura di insalta di pomodori.



Gamberi e Lamponi

Più che di una vera e propria ricetta, si tratta di un gioco. Non c'è un granchè da fare per realizzare questo piatto, ma vi assicuro che non in bocca è una esplosione di gusto e una picevole sorpresa.
Molto importante è la scelta della materia prima. Gamberi freschissimi, da abbattere precedentemente prima di consumarli, e lamponi di stagione.



venerdì 1 giugno 2018

Fusilli tricolore con rucola, stracciatella e pomodorini canditi

Che tu viva a Trieste, Roma o Pizzo Calabro, il 2 Giugno non puoi che festeggiare la nostra beneamata Repubblica. Tanto amata e tanto disprezzata negli ultimi tempi. E non c'è nulla di più indicato di un pic-nic in un bel giardino o in uno dei tantissimi parchi del nostro bel paese.
E cosa c'è di più italiano di un bel piatto di pasta. Chiaramente, se pensiamo ad un pic-nic, dobbiamo considerare una insalta di pasta, o pasta fredda per tutti i comuni mortali. Oggi ve ne propongo una preparata con i Fusilli di Pasta di Canossa. Sono talmente buoni che anche freddi mantengono perfettamente una cottura al dente. Unica accortezza: appena scolati, passateli sotto l'acqua fredda per fermare la cottura.



mercoledì 23 maggio 2018

Tortelli al pesto di cavolo nero e brie

Datemi un frullatore, una verdura a caso, un po' di frutta secca e vi faccio subito un pesto.
Quanti di voi utilizzano il cavolo nero? Sono esclusi i toscani dal sondaggio...loro se lo mangiano sin dallo svezzamento.
Il cavolo neroè un vegetale meraviglioso. Prima di tutto è bello, bitorzoluto, morbido e di un colore verde talmente intenso che quasi diventa blu. Secondo, fa benissimo. E' ricchissimo di sali: ferro, potassio, calcio. Pieno di vitamine: A, C, E. Inoltrè ha proprietà antitumorali, antiossidanti e digestive. Addirittura viene considerato un vaccino naturale contro virus e dolori. Insomma, se volete farvi del bene, dovete mangiare il cavolo nero.
E' un alimento molto versatile. Potete sbollentarlo e ripassarlo in padella, oppure frullarlo per farci una crema, o aggiungerlo in una zuppa per insaporire, come si fa in Toscana per la ribollita. Potete anche friggerlo per fare delle chips. Io ho preparato dei ravioli e ho utilizzato il pesto come ripieno.




mercoledì 9 maggio 2018

Pasta al forno

Esiste qualcosa di più casalingo, di più domenicale e di più coccoloso della pasta al forno. Io e i miei coinquilini l'abbiamo preparata tutte le domeniche, per 10 anni, da quando mi sono trasferito a Bologna. Perchè? Ma perchè è il piatto che ti cucinerebbe tua mamma a casa. Perchè è semplice da preparare ed ha una riuscita pazzesca. Perchè è la cosa migliore da mangiare in hangover dopo una serata impegnativa. Ognuno la prepara come vuole. E' un po' una ricetta svuota frigorifero, per cui ogni casa, ogni regione, ogni famiglia ha prepara la sua versione. Unica cosa che ci accomuna tutti è il formato della pasta. La pasta deve essere rigorosamente una pasta corta. Oggi utilizziamo i Maccheroni di Pasta di Canossa. Se lessati per soli 5 minuti e scolati belli al dente, sono perfetti per questo tipo di preparazione.



venerdì 4 maggio 2018

Zuppa di noodles Thai

Tra le centinaia di ristoranti che negli ultimi anni sono nati a Bologna, nessuno si è mai deciso ad aprire una ristorante Thailandese. E io amo la cucina Thai. Ogni volta che vado a Londra faccio tappa da Busaba! Luogo di culto!!! Quelle zuppette con il latte di cocco e quei calamari al pepe verde. Ne mangerei bancali.
Ultimamente però ho trovato una piccola bottega alimentare a gestione cinese. I mitici abitanti del sol levante, sono famosi per raccogliere nei loro negozietti, articoli provenienti e usati in tutto l'oriente. Un giorno, entrato per comprare del karkadè, sono uscito con un sacchettino di arachidi, un piccolo pak choi (niente di più che una bietola cinese), una bustina di noodles e una lattina di latte di cocco. Voi direte..perchè? Perchè si è comprato questa robaccia? Perchè a casa avevo dei meravigliosi fiocchi di tonno o Katsuobushi che mi aveva riportato dal Giappone la mia amica Chiara e che volevo utilizzare per un brodo orientale. Dal brodo è poi nata l'idea della zuppa di noodles.
Lo so...la lista di ingredienti è lunga, ma il piatto è na meraviglia e i fan del cibo orientale di ringrazieranno!

venerdì 27 aprile 2018

Crema di broccoli e granola di gorgonzola

L'altro giorno mi è venuta una improvvisa voglia di gorgonzola. La mia mente è andata subito ad una pizza gigante 4 formaggi. Poi la mia panza mi ha ricordato che le verdure devono essere alla base della mia alimentazione quindi, dimenticata la pizza, ho tirato fuori dal frigorifero un broccolo.
I broccoli si sposano benissimo con il formaggio, in particolar modo con parmigiano, cacio e formaggi puzzoni. L'aggiunta delle mandorle nel crumble è stato il tocco di classe. Questa crema può essere consumata anche tiepida che è buonissima. Perfetta come pranzo light per la stagione primaverile.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook