giovedì 2 gennaio 2014

Corbezzoli in fonduta fondente

Secondo piatto con la frutta comperata a "campo dei fiori". Questa volta non si tratta di frutta esotica ma di frutta di bosco. Diciamo subito che il corbezzolo non ha un sapore definito. Anzi, è quasi completamente insapore. Per questo viene utilizzato principalmente per marmellate, gelatine e canditi. Il fruttivendolo che me lo ha venduto mi ha invece suggerito di servirlo in una fonduta di cioccolato. Quando è maturo, il corbezzolo è di un rosso vivo e acceso e sembra quasi una fragolina di bosco. Molto piacevole da vedere e da mangiare.


Ingredienti:
  • 100 gr di cioccolato fondente;
  • 1 tazzina di latte magro;
  • corbezzolo;
Lasciate sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Quando sarà completamente sciolto, aggiungete una tazzina di latte. Questo permetterà al cioccolato di non rapprendersi immediatamente non appena lo toglierete dal fuoco. Se avete in casa un fornelletto da bourguignonne. vi consiglio di servire la fonduta di cioccolato così, in modo da far diventare questo dolce, un momento conviviale.
La ricetta è semplicissima ma di grandissimo effetto, soprattutto per una cena a due. Molto sensuale.



Anche per questo piatto ho deciso di abbinare una canzone legata alla città di Roma. Questa volta vi propongo uno dei gruppi storici della musica italiana. Antonella Ruggero è tra le voci più belle e particolari del nostro paese e questa canzone è molto sensuale, così come il piatto.

Matia Bazar - Vacanze romane

Nessun commento:

Posta un commento



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook