mercoledì 12 marzo 2014

Cartoccino orientale di orata

Dopo due giorni passati a raccogliere più like possibili su Instagram per vincere un concorso interno all'azienda, cenetta light, easy e veloce.  L’orata al cartoccio è sempre buona, ma c’è il rischio che diventi banale e un piatto da ospedale. Bisogna avere l’accortezza di utilizzare aromi  molto profumati e freschi, aggiungere qualche verdurina colorata e saporita, ma soprattutto pulire molto bene il pesce. Spesso il cartoccio viene utilizzato per cuocere il pesce senza doverlo sfilettare. Io invece sfiletto il pesce da crudo e poi nel cartoccio metto solo la parte commestibile.



Ingredienti per 1 cartoccio:
  • 1 orata;
  • 5 pomodorini ciliegino;
  • Zenzero in foglie;
  • Aneto fresco;
  • Olio EVO;
  • Sale e pepe;
Private delle squame il pesce con uno strumento adatto. Sfilettate l’orata. Munitevi di un coltello sottile e ben affilato. Afferrate il pesce per la coda. Incidete nel punto dove inizia la pinna. Lasciate entrare la lama fino a toccare la spina del pesce. Tagliate ora lungo la spina, cercando di mantenervi sempre a contatto con essa. Arrivati alle branchie, incidete e ricaverete il vostro filettino. Girate il pesce e ripetete l’operazione. Con una pinzetta da sopracciglia (non la stessa chiaramente) private i filetti delle spine in eccesso e residue. Prendete un foglio di carta argentata. Ungetelo leggermente di olio. Adagiate i due filetti, con la parte della pelle a contatto con la carta argentata. Conditeli con un pizzico di sale, una grattata di pepe, qualche fettina sottilissima di zenzero e un rametto di aneto fresco. Lo zenzero sostituisce in questo caso il limone, conferendo al piatto un gusto più originale e orientaleggiante. Tagliate infine dei pomodorini per aggiungere colore e sapore. Chiudete il vostro cartoccio e riponetelo in forno caldo a 180° per 15 minuti. Servitelo con qualche grissino al sesamo.

Ovviamente il contest è stato vinto! Mai sfidare un blogger in una sfida di social! E per celebrare questa giornata e il mio premio, una Air Force 1 disegnata dal mitico Riccardo Tisci, non potevo che mettere la canzone più fashion di sempre.

Madonna - Vogue

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook