domenica 27 dicembre 2015

Gelatine di frutta

Io sono un grande amante delle gelatine. Quando vado al cinema mi ingozzo di orsetti gommosi! Ogni volta che entro in un tabacchi compero un pacchetto di caramelle gommose! E non vi dico nemmeno cosa succede se entro in un negozio di dolciumi quando ci sono le gelè sfuse!!!A badilate!
Ho sempre desiderato provare a farne a casa ma non ho mai avuto l'occasione giusta. Ho deciso quindi di creare l'occasione e invece di regalare inutili cianfrusaglie ai miei amichetti ho preparato un sacchettino di caramelle ad ognuno. Il procedimento è davvero semplice. Dovete solo munirvi di tanta colla di pesce, familiarizzarci e superare il comune pregiudizio su questo ingrediente. Potete sbizzarrirvi in forme, colori e gusti. La ricetta è sempre la stessa. Per le vostre gelatine vi serviranno degli stampini in silicone o delle piccole teglie di alluminio. Utilizzando i primi verranno sicuramente più carine ma dovrete avere più pazienza e vi occorrerà più tempo per produrne un grosso quantitativo. Mentre utilizzando i secondi, la produzione sarà sicuramente più veloce e più abbondante.


Ingredienti:

  • 200 ml di succo di frutta a piacere
  • il succo di un limone;
  • 6 cucchiai di zucchero;
  • 24 grammi di colla di pesce;
  • acqua fredda;
Prendete una ciotola di acqua fredda e lasciate ammorbidire i fogli di colla di pesce per almeno 10 minuti. Fate attenzione a tenerli ben separati tra di loro nell'acqua, così da facilitare il procedimento. In una casseruola, portate ad ebollizione il succo di frutta scelto, con l'aggiunta di 6 cucchiai di zucchero semolato e il succo di un limone. Nonostante il succo di frutta sia già dolce e equilibrato al sapore, il succo di limone è necessario per mantenere bello lucente il colore delle gelatine e lo zucchero serve per esaltare il sapore della frutta. Non appena il succo comincerà a bollire, spegnete il fuoco, strizzate bene la colla di pesce e unitela al succo. Mescolate leggermente e fate raffreddare. Se utilizzate gli stampini di silicone, potete procedere direttamente a colare il liquido nelle formine. Nel caso invece voleste utilizzare le teglie in alluminio, dovete rivestirle di carta forno. Una volta colato il liquido, ponetelo in frigorifero e lasciate raffreddare per almeno 5-6 ore. Una volta che la gelatina sarà bella compatta potete procedere a estrarre le vostre gelatine. Se avete utilizzato gli stampi di silicone, per staccare le gelatine in maniera semplice senza che si rompano, mettete a bagno maria lo stampo in acqua calda per 30 secondi. In questo modo il calore dell'acqua scioglierà leggermente le lo strato più esterno delle gelatine e queste usciranno dagli stampi con una semplice e leggera pressione sul fondo dello stampo. Nel caso in cui aveste invece utilizzato le teglie di alluminio, vi basterà alzare la carta e avrete una lastra unica di gelatina da tagliare a cubetti. Prima di mettere le vostre caramelle in un sacchettino, lasciatele raffreddare ancora qualche ora senza gli stampi e già tagliate. In questo modo non si attaccheranno tra di loro una volta vicine. Le gelatine, se tenute in frigorifero, possono conservarsi fino ad un mese, ma vi assicuro che non arriveranno a fine giornata.

Quale miglior canzone di questa? Ero indeciso tra Paolino e Madonna con la sua "Candy Shop" ma ve la riproporrò in un'altra occasione. 
Paolo Nutini - Candy

Nessun commento:

Posta un commento

Pagina Facebook



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...