venerdì 4 maggio 2018

Zuppa di noodles Thai

Tra le centinaia di ristoranti che negli ultimi anni sono nati a Bologna, nessuno si è mai deciso ad aprire una ristorante Thailandese. E io amo la cucina Thai. Ogni volta che vado a Londra faccio tappa da Busaba! Luogo di culto!!! Quelle zuppette con il latte di cocco e quei calamari al pepe verde. Ne mangerei bancali.
Ultimamente però ho trovato una piccola bottega alimentare a gestione cinese. I mitici abitanti del sol levante, sono famosi per raccogliere nei loro negozietti, articoli provenienti e usati in tutto l'oriente. Un giorno, entrato per comprare del karkadè, sono uscito con un sacchettino di arachidi, un piccolo pak choi (niente di più che una bietola cinese), una bustina di noodles e una lattina di latte di cocco. Voi direte..perchè? Perchè si è comprato questa robaccia? Perchè a casa avevo dei meravigliosi fiocchi di tonno o Katsuobushi che mi aveva riportato dal Giappone la mia amica Chiara e che volevo utilizzare per un brodo orientale. Dal brodo è poi nata l'idea della zuppa di noodles.
Lo so...la lista di ingredienti è lunga, ma il piatto è na meraviglia e i fan del cibo orientale di ringrazieranno!


Ingredienti:
  • 2 nidi di Noodles (150 gr);
  • 4 cucchiai di Katsuobushi;
  • 8 gamberi;
  • 1 pak choi;
  • 2 cucchiai di arachidi;
  • 1 cipollotto;
  • 1 noce di zenzero fresco o in alternativa del succo di zenzero;
  • 1 cucchiaio di salsa di soia;
  • 1 cucchiaio di colatura di alici;
  • 1 lattina di latte di cocco;
  • brodo vegetale;
  • 2 lime;
  • coriandolo fresco;
  • peperoncino fresco;
  • olio al peperoncino;
  • olio di semi di soia;
Cominciamo col preparare il brodo. Partite da una base di brodo vegetale avanzato, o ottenuto semplicemente scaldando acqua e dado vegetale. E' importante che il brodo non sappia particolarmente di verdure. Deve essere delicato. Aggiungete al brodo i fiocchi di tonno. Sono costosi ma non lesinate. Conferiranno un profodo gusto orientale al vostro brodo. 
In un wok, scaldate dell'olio di semi e fateci appassire il cipollotto. Aggiungete gli arachidi, un po' del coriandolo fresco, lo zenzero grattugiato, un po' di peperoncino fresco e la salsa di soia. Spremete un lime e fate soffriggere tutto qualche minuto. A questo punto aggiungete i gamberi e fategli prendere appena colore. Giusto 2 minuti. Toglieteli dal wok e metteteli da parte. Aggiungete ora invece il pak choi a pezzetti e i noodles. Coprite con il brodo di tonno. Aggiungete anche il latte di cocco e portate ad ebollizione. Solitamente gli orientali, per conferire quel caratteristico sapore di pesce, aggiungono la salsa di pesce. Io ne sono sprovvisto perchè mi sa di porcheria. Al suo posto ho aggiunto la versione italiana della salsa di pesce. La colatura di alici. Patrimonio della nostra cucina. Aggiungetene un cucchiaino. Se lo ritenete necessario, aggiungetene un secondo, ma solo dopo aver assaggiato. Quando il brodo si sarà ristretto e i noodles saranno cotti, unite nuovamente i gamberi, Impiattate la vostra zuppa di noodles con qualche fettina di lime fresco, del coriandolo fresco e qualche goccia di olio piccante.

Ci vuole il pezzo giusto, giustamente orientale e giustamente di gusto.

Gazzelle - "Sayonara"












Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook