mercoledì 9 maggio 2018

Pasta al forno

Esiste qualcosa di più casalingo, di più domenicale e di più coccoloso della pasta al forno. Io e i miei coinquilini l'abbiamo preparata tutte le domeniche, per 10 anni, da quando mi sono trasferito a Bologna. Perchè? Ma perchè è il piatto che ti cucinerebbe tua mamma a casa. Perchè è semplice da preparare ed ha una riuscita pazzesca. Perchè è la cosa migliore da mangiare in hangover dopo una serata impegnativa. Ognuno la prepara come vuole. E' un po' una ricetta svuota frigorifero, per cui ogni casa, ogni regione, ogni famiglia ha prepara la sua versione. Unica cosa che ci accomuna tutti è il formato della pasta. La pasta deve essere rigorosamente una pasta corta. Oggi utilizziamo i Maccheroni di Pasta di Canossa. Se lessati per soli 5 minuti e scolati belli al dente, sono perfetti per questo tipo di preparazione.





Ingredienti per una teglia da 4 persone:
  • 400 gr di Maccheroni Canossa;
  • 300 gr di macinato scelto di manzo;
  • 100 gr di salsiccia fresca;
  • vino bianco q.b. per sfumare il ragu;
  • sedano, carota, cipolla;
  • 1 barattolo di passata di pomodoro;
  • 500 ml di latte intero;
  • 2 cucchiai di farina;
  • parmigiano grattugiato;
  • noce moscata;
  • olio EVO;
  • burro q.b.;
  • sale e pepe;


Cominciamo con il preparare il ragù, che ha la cottura più lunga. Sarebbe addirittura meglio preparalo il giorno prima con calma. Fate un trito di sedano, carota e cipolla per il fondo. Una parte degli odori tenetela per fare un po' di brodo vegetale. Fate soffriggere il trito di odori con un filo di olio. Aggiungete la salsiccia sbriciolata e il macinato e fate rosolare. Quando la carne avrà preso colore, sfumate con il vino. Quando sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodoro, un filo di olio, una noce di burro e a fuoco basso, fate sobbollire per almeno un'oretta. Se dovesse asciugare troppo, aggiungete un goccio di brodo vegetale e fate cuocere ancora. Se voleste un ragù più "Bolognese", al posto della passata di pomdoro, aggiungete del concetrato e un po' più di brodo per bagnare. 
Per la besciamella, fate sciogliere 50 gr di burro in una piccola casseruola. Aggiungete poi la farina e create il classico roux. Fatelo tostare qualche secondo, finchè non diventa color nocciola e poi aggiungete il latte a temperatura amibiente poco alla volta, in modo da non creare grumi. Salate la vostra salsa, aggiungete un pizzico di pepe e una bella grattata di noce moscata. Fate addensare a fuoco basso. La besciamella sarà pronta quando velerà il cucchiaio.
E' arrivato il momento di comporre la nostra pasta al forno. Lessate la pasta, come dicevo prima, lasciandola bella al dente. Per capirci, una pasta che cuoce 8-10 minuti, dovrà essere scolata dopo 5. Condite la pasta con il ragù e la besciamella. Mi raccomando. Fate la prova del ragù come da tradizione. Tostate una fetta di pane e fate la scarpetta con il sugo per assaggiare. Versate la vostra pasta in una teglia, spolverizzate di parmigiano e infornate a 200 gr fino a farla gratinare per benino.
Sedetevi a tavola con la vostra famiglia, qualunque essa sia, e godetevi il pranzo.

Visto che la ricetta è dedicata a tutte le mamme che ogni giorno si prendono cura di noi e ci fanno sentire i babmbini più fortunati del mondo, ho deciso di abbinare un pezzo molto bello, dedicato ad una mamma.

Carmen Consoli - "In bianco e nero"

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook