giovedì 29 marzo 2018

Chitarrone Canossa al ragù giallo di agnello ed erbe


Finalmente posso parlarvi di un nuovo bellissimo progetto! Ziggy e Pasta di Canossa insieme...per 10 nuove ricette di primi piatti. Nei prossimi mesi mi impegnerò al massimo per farvi conoscere questo brand e soprattutto i suoi prodotti di qualità. La prima ricetta non poteva essere che a tema pasquale. E come sapete io sono un  grandissimo fan dell'agnello. Provatela!



  • 250 gr di cosciotto di agnello (il peso è da considerarsi di carne già disossata);
  • 300 gr di pomodori gialli;
  • 1 scalogno;
  • mazzetto aromatico (salvia, maggiorana, rosmarino, timo, finocchietto selvatico);
  • pepe nero in grani;
  • olio EVO;


Disossate il cosciotto di agnello per ricavarne della polpa. Non eliminate del tutto la parte grassa. Vi servirà per insaporire. Eliminate solo le parti più calcificate e dure. Una volta separata la carne dell’osso, tritatela a coltello o passatela in un tritacarne. Fatela poi marinare un’oretta con le vostre erbe aromatiche, del pepe in grani e un filo di olio.Affettate finemente uno scalogno e fatelo rosolare in una padella antiaderente capiente. Aggiungete quindi l’agnello e parte delle erbe con cui lo avete marinato. Fatelo rosolare bene. Se la vostra carne dovesse risultare molto saporita, potete sfumarla con un bicchiere di vino bianco. Aggiungete ora i pomodorini. Se utilizzate dei pomodorini crudi, fateli sbollentare 5 minuti in acqua salata, per ammorbidirli leggermente e privarli della loro buccia. Io ho utilizzato una passata, facilmente reperibile nei supermercati. Portate ad ebollizione e fate restringere leggermente. Fate cuocere le vostre Chitarrone Canossa in abbondante acqua salata e scolatele ancora al dente, tenendo da parte una mezza tazza di acqua di cottura. Finite di cuocere la pasta in padella insieme al vostro ragù di agnello, aggiungendo poco alla volta l’acqua di cottura per mantecare e rendere cremosa la vostra salsa. Decorate con una punta di ciascuna delle erbe aromatiche utilizzate e con una spolverata di pepe macinato a piacere.

Lo so, non c'azzecca nulla, ma la similitudine tra il nome Canossa e quello del musicista mi fa sempre fare questa associazione mentale

Canova - "Vita Sociale"



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook