venerdì 3 ottobre 2014

Rustici di sfoglia

Chiudiamo questa settimana lavorativa così come l'abbiamo cominciata. In ufficio finalmente è tornata la mia amica Bignami!!! E Ziggy che le è molto affezionata, non poteva prescindere da preparare qualche cosa. Di solito in ufficio si portano dolci...facili e comodi da trasportare...accontentano tutti. Io sono partito con la volontà di fare delle pizzette, poi la mia pigrizia proverbiale del week end, mi ha fatto optare per la pasta sfoglia. Ho preparato due tipi di rustici. Uno vegetariano con feta e pomodori e uno con la pancetta e il groviera. Il procedimento è semplicissimo. Ci vuole solo un po' di pazienza e a seconda del numero di rustici, un po' di tempo. Vi consiglio di comprare la pasta sfoglia rettangolare e non la tonda, in modo da minimizzare gli scarti.




Ingredienti per rustici per 20 persone:

  • 7 rotoli di pasta sfoglia;
  • 100 gr di pancetta affumicata a cubetti;
  • 100 gr di groviera;
  • 7 pomodori piccadilly;
  • 100 gr di feta;
  • timo fresco;
  • semi di papavero;
  • 1 uovo;
Tagliate a cubetti la groviera e la feta. La dimensione dei cubetti deve essere simile a quella della pancetta. Tagliate ora i pomodori e lasciateli scolare per disidratarli un po'. Preparate una sorta di linea per organizzarvi e velocizzare il lavoro. Mettete nelle ciotole la pancetta, i pomodori, la feta e la groviera. A parte tenete dei semi di papavero e del timo fresco. Sbattete un uovo intero in un bicchiere e tenetelo da parte. Lo useremo per spennellare i rustici con la pancetta prima di infornarli.
Per i rustici alla pancetta e groviera, ritagliate dei tondi di sfoglia con uno stampo. Farcite ogni disco con 2-3 cubetti di groviera e 1-2 cubetti di pancetta. Chiudete con un altro disco di pasta sfoglia. Sigillate bene e spennellate con l'uovo. Spolverate di semi di papavero e infornate.
Per i rustici vegetariani, ripetete lo stesso procedimento. Quindi ricavate dei dischi di pasta sfoglia con uno stampo, farcite con un dadino di pomodoro e uno di feta, due foglioline di timo fresco e chiudete su se stesso il disco di pasta, come a formare una sorta di raviolo cinese. Questi non vanno spennellati di uovo ma subito infornati, Infornate per 15 minuti a 200° in forno ventilato. I ritagli di pasta possono essere uniti tra di loro, e aggiungendo un po' di farina, stesi nuovamente e utilizzati per fare altri rustici.



La canzone la sceglie chiaramente Miriam! Che sceglie pure una canzone molto bella tra le mie preferite. Bentornata amica mia!


Max Gazzè - Il solito sesso

Nessun commento:

Posta un commento



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook