venerdì 29 agosto 2014

Macedonia di frutta e verdura con gelato allo yogurt e sciroppo di zenzero

E finalmente riapro la mia cucina. E il mio blog. Dopo le vacanze estive non potevo che tornare al mio primo amore. Questa estate sono stato con la mia amica Aurora sul Gargano, a Vieste. Bellissimo posto dove la cucina e il mare la fanno da padrone. Ho mangiato per la prima volta i ricci di mare e le spugne di mare, i troccoli e dei taralli da paura. L'ultima sera siamo stati a mangiare, per festeggiare il compleanno di Aurora, a "Il Capriccio" di Vieste. Un ristorante in riva al porto, delizioso. Abbiamo cenato sul molo circondato da barche e luci, accompagnati dall'ottima musica di Maria Pia Pizzolla e dei SuperZoo. Un menù favoloso ricco di tradizione, ma con accostamenti e rivisitazioni da ristorante stellato. Uno spriz Hugo in attesa della cena, preparato con sciroppo di sanbuco, prosecco e frutta fresca. Il gazpacho con stracciatella e alici croccanti era un antipasto che valeva una cena. Il risotto mantecato con burrata e tartare di gambero rosso e limone era tra le cose più buone che io abbia mai mangiato. Questa sera vi voglio proporre il dolce che ho mangiato.


Spritz Hugo - Il Capriccio


Gazpacho con stracciatella e alici croccanti - Il Capriccio


Risotto mantecato con burrata e tartare di gambero rosso e limone - Il Capriccio

Ingredienti per 3:

  • 1 pesca;
  • 1/4 di melone arancio piccolo;
  • 1/4 di melone giallo piccolo;
  • 1/2 cetriolo;
  • 1/2 zucchina tonda chiara;
  • 1 susina o prugna rossa;
  • 1 radice di zenzero della dimensione di una noce;
  • 4 cucchiai di zucchero;
  • 500 ml acqua;
  • gelato allo yogurt;
Mettete a bollire l'acqua in un pentolino con lo zucchero e lo zenzero sbucciato e ridotto a fettine. Arrivati a bollore lasciate ridurre leggermente e raffreddare.
Tagliate le pesche a dadini piccoli, senza privarle della buccia. Scegliete delle pesche noci lisce. Allo stesso modo fate con la susina. Sceglietene una rossa. Prendete due meloni piccolini, Uno classico e uno giallo. Tagliatene una fetta ciascuno pari ad un quarto, sbucciatele e tagliate a dadini le fettine di melone. Pelate il cetriolo, privatelo dei semi e tagliatelo a cubetti. La zucchina invece non va sbucciata. La parte saporita infatti sta nella buccia. Scegliendo quella tonda, sarà necessario svuotarla. Potete prendere anche quelle chiare lunghe. In quel caso privatela dei pochi semi. Tagliate a dadini la zucchina. Mescolate le verdure alla frutta.
Quando lo sciroppo si sarà raffreddato, prendete un piatto fondo e un coppapasta. Adagiate il coppapasta sul piatto e riempitelo della vostra macedonia, Compattate il tutto. Versate nel piatto, ai bordi, lo sciroppo. Ora leggermente togliete il coppapasta e adagiate sulla vostra tartate di frutta e verdura, una quenelle di gelato allo yogurt, che conferirà l'acidità necessaria a equilibrare il piatto. Decorate a piacere con fiori eduli o erbe aromatiche. Io come potete vedere l'ho lasciato nudo.



La ricetta è una mia rielaborazione sulla base dei gusti che ho sentito. Non ho avuto modo di poter chiedere anche la ricetta allo chef Leonardo Vescera, a cui ribadisco i miei complimenti. Spero di essere riuscito a riprodurla al meglio. Il sapore era quello...quasi!! La canzone che ovviamente abbino è un omaggio invece alla artista che ci ha accompagnati durante la cena con la sua musica e con le sue parole davanti a uno spritz e un moscow mule. 

Maria Pia Pizzolla e Superzoo - Gocce



Nessun commento:

Posta un commento



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pagina Facebook